“Ten days till Christmas” di Laura Carloni

TITOLO: Ten Days till Christmas

AUTRICE: Laura Carloni

GENERE: Commedia romantica natalizia

CASA EDITRICE: Self Publishing

Acquista qui il romanzo

Jingle bells, jingle bells, jingle all the way.

Oh, what fun it is to ride in a one-horse open sleigh…

Mancano dieci giorni a Natale e le canzoni sono ormai di casa da me fin da agosto!

Oggi parliamo di Ten Days till Christmas, una commedia romantica che ho avuto il piacere di leggere in anteprima (grazie infinite Laura).

I nostri due protagonisti sono abbastanza, per non dire completamente, diversi:

Caroline è la tipica ragazza di Miami, amante del sole, della salsedine e soprattutto del Natale;

Patrick, invece, è norvegese, ma vive in Montana, più precisamente a Bigfork, e invece della salsedine preferisce la neve e il ghiaccio.

E ora, questi due che vivono a quasi cinquemila kilometri di distanza, come si incontrano?

Risposta facile facile: Caroline essendo una Event Planner è spedita dal suo capo, nonché fidanzato (pezzotto), in questo paesino in mezzo alle montagne per organizzare la festa di fidanzamento di un cliente famoso e soprattutto ricco… ma che dico? Ricchissimo.

Ehm no, non è il nostro Patrick. Infatti il nostro protagonista è solo il miglior amico del tizio sfondato di soldi che vuole assolutamente festeggiare a casa nel suo bellissimo fienile.

Peccato che non ci metta piede da chissà quanti anni e di bellissimo non ha più niente, più che un fienile è una catapecchia e Caroline si dovrà dare molto da fare per riuscire a renderlo fantastico per la festa.

Non è messo male? Mi sa che Thomas non torna a casa da parecchio se non si ricorda lo stato del fienile, oppure la sua fidanzata l’ha stordito con le sue moine e il mio amico sta perdendo tutti i neuroni.

Una festa che, sfortunatamente per la nostra planner, è fin troppo vicina: solo dieci giorni dalla presa in carico.

«Bhe, tra più di un anno… abbiamo tutto il tempo per fare le cose per bene» […] «Caroline, il ventitré di dicembre di quest’anno!» Giro lentamente la testa verso di lui. Sono in trance. Il calendario appeso al muro segna il quindici di dicembre: dieci giorni a Natale.

Dunque toglieteci un giorno per arrivare in Montana (e devo dire che zona del Montana) e stiamo già a -9.

Ma il problema per Caroline non è tanto il lavoro, perché per lei nulla è impossibile, quanto il bel vichingo scontroso che spesso e volentieri le metterà il bastone tra le ruote (anche se devo dire che in questo si è impegnato anche il destino!).

Questo è il secondo romanzo della Carloni che leggo (se volete leggere la recensione di Never stop smiling cliccate qui) e come sempre la sua scrittura è scorrevole e frizzante tanto che ho finito questo libro in due giorni.

Le storie di Caroline e Patrick, che non sono proprio rose e fiori, mi hanno catturata, per non parlare poi dei loro diverbi!

Credo sia un’ottima lettura adatta a questo periodo dell’anno e non, perché alla fine il Natale è bello tutto l’anno e questa storia è capace di scaldarti il cuore.

La mia valutazione finale è:

Chiara

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *